.
Annunci online

si legge makìa (blog a prova di imitazioni)
'This is what change looks like'
post pubblicato in Sono un gangster, il 22 marzo 2010




Devo dire che ormai non ci credevo nemmeno più. Ma Barack Obama
è un cavallo di razza. E' L'Obamacare è ormai la Soria.


Teresa

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. barack obama obamacare riforma sanitaria usa

permalink | inviato da makia il 22/3/2010 alle 11:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
Erano finti
post pubblicato in Sono un gangster, il 19 novembre 2009


In realtà erano funzionari del Partito Comunista all' interno delle Università cinesi.
Pure gli studenti pezzotti ?




Teresa
E ora portatemi la Binetti
post pubblicato in Sono un gangster, il 30 ottobre 2009


 

















"Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha firmato una legge che definisce un delitto federale qualsiasi attacco contro una persona solo per il suo orientamento sessuale o la sua identità sessuale. La legge è stata dedicata a Matthew Shephard, un giovane gay del Wyoming morto dopo essere stato rapito e quindi riempito di botte nel 1998, e a James Byrd, un giovane nero texano che subì la stessa sorte lo stesso anno"



Teresa

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. omofobia barack obama paola binetti

permalink | inviato da makia il 30/10/2009 alle 7:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Oh no, Silvio !
post pubblicato in Sono un gangster, il 16 giugno 2009


Will Italian PM avoid offending anyone on US visit?



Così apriva la BBC news oggi. Terrorizzati dalla possibilità che il nostro
possa continuare a commettere gaffes anche nel breve colloquio che avrà
a Washington con Barack Obama. Consapevoli soprattutto del fatto che,
sempre il nostro, è riuscito a polarizzare la società italiana tra quelli che non
lo sopportano e quelli che invece lo trovano very funny.
Poi fortunatamente ci ha pensato Severgnini a tranquillizzarli.
Il columnist del Corriere della Sera infatti ci tiene a puntualizzare che :
" Mr Berlusconi does not speak English, Mr Obama does not speak Italian,
and they will only meet for one hour to discuss preparations for the G8 summit,
which Italy is hosting next month ".
Suvvia, era solo per un caffé. E allora che state facendo stà caciara ?



Teresa
Back soon ( fate i bravi )
post pubblicato in Sono un gangster, il 10 marzo 2009



” I cannot guarantee that we will find the treatments and cures we seek.
No President can promise that. But I can promise that we will seek them
– actively, responsibly, and with the urgency required to make up for lost
ground. Not just by opening up this new front of research today, but by
supporting promising research of all kinds, including groundbreaking work
to convert ordinary human cells into ones that resemble embryonic stem cells”. 

Vorreste vivere in un Paese così, nevvero ?

E invece vi tocca il niet di De Bortoli, la riproposizione di Petruccioli da parte
del Pd e il niet di Berlusconi.

Tié.



Teresa
Find it
post pubblicato in Sono un gangster, il 7 marzo 2009


" Durante questa recessione sono stati persi 4,4 milioni di posti di lavoro.
Una cifra sbalorditiva, abbiamo la responsabilità di agire ed è quello che
faremo non accetto un futuro di disoccupazione per questo paese ".

" La crisi esiste, ma è vissuta sui media in maniera più drammatica di quella
che è e il calo delle borse è dovuto a una manciata di azioni ".

La differenza, non ci credereste mai, è che uno ha i capelli bianchi.
E l'altro no.



Teresa
Working on a dream
post pubblicato in Sono un gangster, il 27 febbraio 2009




Ci prova Obama.
Quello che è stato uno dei punti prioritari nella sua campagna elettorale.
E per quei sette milioni di americani che hanno già perso il posto di lavoro
e per i quali pagare l' assistenza sanitaria è diventata cosa da " levare il
sonno la notte ".
Speriamo solo che non cada sotto i colpi del fuoco amico.
 



Teresa

 
You screwed up
post pubblicato in Sono un gangster, il 5 febbraio 2009


E ditemi voi come è possibile che il Papa, non sapesse che tra
quei quattro scomunicati ci fosse pure un simpatizzante nazista.
Stiamo parlando di Joseph Ratzinger, teologo, prefetto della fede,
presidente della Pontificia Commissione Biblica, della Commissione
Teologica internazionale, della Commissione per la preparazione del
Catechismo, decano del Collegio cardinalizio, nonchè successore di 
Pietro. Mica pizza e fichi.
Eppure nega. Obama avrebbe detto " ho fatto una stronzata ".


Teresa
Obamania
post pubblicato in Sono un gangster, il 2 febbraio 2009




Michael Steele è il nuovo capo del Gop.
Lui dice che è stato eletto un afro-americano per smentire quelli
che sostengono che il Partito Repubblicano sia razzista e quindi
per intercettare il voto dell' elettorato bianco moderato e non certo
quello della minoranza di colore che vota a maggioranza Democrats.
I media americani stanno pensando ad un effetto Obama anche se
nel sistema elettorale americano i capi dei due partiti hanno più 
funzione di rappresentanza che altro. Io che sono cattiva penso
invece che quando si inseguono le Hillary Clinton, se non ne hai di
simili, poi ti devi buttare sulle Sarah Palin.
E poi, scusate, si fa presto a dire Obama.


Teresa
 

Però potremmo lanciare il fosforo bianco sulla foresta amazzonica
post pubblicato in Sono un gangster, il 28 gennaio 2009




Il primo giorno ha firmato gli atti per chiudere Guantanamo. Poi ha chiamato il Presidente
dell' Autorità Palestinese Mahmoud Abbas. Poi lunedì ha telefonato a Dmitri Medvedev,
Nicolas Sarkozy e alla fine alla cancelliera Merkel. Sul tavolo tutti gli oggetti dell' agenda
internazionale, compreso il definire con gli alleati la disponibilità ad accettare " caso per
caso " un certo numero di detenuti provenienti da Guantanamo. Poi si è concesso ad
Al Arabiya.
A noi no. Non ha telefonato, ha mandato direttamente la lista con i nomi dei detenuti.
Gli avranno riferito che da noi c'è Maroni. Oppure che eravamo impegnati a cercare di
invadere il Brasile. Niente panico, la Figc è in stretto contatto con l'unità di crisi della
Farnesina. Al massimo facciamo l'amichevole, ma li obblighiamo a riprendersi Adriano.


Teresa
Sfoglia febbraio        aprile
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario
adv