Blog: http://makia.ilcannocchiale.it

Felicità é-(pazza rosa amala)

La squadra per la quale fan il tifo Rosa Bazzi ed Olindo Romano raggranella tra andata e ritorno il 3-0 del 1965, ma a parti invertite. La squadra per la quale tifano i coniugi di Erba e tutta la migliore collezione di ottusangoli di Brera, quella pazza cozza amala dal nome e la formazione più internazionale possibile e la tifoseria più decentrata in provincia di Paperino che si ricordi, esce dalla principale competizione mondiale per club (giudicata l'anno scorso, al culmine dei festeggiamenti tra Desenzano e Salò, alla pari se non inferiore ad un banale scudetto) prendendosela col suo miglior giocatore, il miglior giocatore del mondo, uno che le ha fatto reparto e campionati da solo in questi anni di primato e di non gioco, con il solito "bidone" infertole dalla Juve, con il solito bidone (questo autentico, il Burdisso due fisso del mitico signor di Christian Rocca) arrecatole dal signor Presidente.
Il più bel regalo per i cent'anni di solitudine (nell'angolino o dietro la lavagna) glielo fa il mister, che, al culmine di un ciclo assolutamente vincente (uno scudetto a tavolino, la pareggite, Capello già preso prima che andasse come doveva andare, un record costruito nell'anno in cui l'Empoli andò in Cempions Lig, una finale di Coppitalia persa, un altro campionato del quale minimo ricorderemo più gli arbitraggi a favore che le gran giocate o le grand'imprese, le grand'imprese-quelle si- in Cempions, gli amici suoi portati dalla Lazio a quarant'anni o per la tribuna con stecca a suo favore incorporata, "quello che non ha fatto spender per bidoni il sor Mo-ratto" e poi Maniche-Pelé-Suazo, e poi l'Imperatore dal calcio via, "Augusto" via per (Giulio) Cesar(e), Vieira via, Figo via, per far giocare e vincere gli Stankovic e i Cruz, l'eau di mediocritè), rassegna giusto in tempo per far perdere il campionato, da separato in casa, le strane e inaspettate dimissioni.
Giusto in tempo per far perdere il campionato, da bravo uomo Gea, a chi l'ha già esonerato.
Ed ora, come gridavano nei cortei di destra nei '70, (la) Roma viene.







ricchiuti

Pubblicato il 12/3/2008 alle 8.6 nella rubrica Preghiera.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web